Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo

IUniScuoLa Lombardia: Via Olona n.19-20123 Milano
info 3883642614



giovedì 9 marzo 2017

SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI ...

IUniScuoLa
                                                  


COMUNICATO STAMPA
IUniScuoLa Senior: DIRITTO  DEI CITTADINI  SOCI DEI CENTRI ANZIANI AD ESSERE INFORMATI DEL FONDO CASSA DISPONIBILE AL 31 dicembre 2016  O SARÀ’ SCIOPERO SILENZIOSO


Nota Allegata


Adempimenti contabili APS-CSRC per Anziani  


 




 


1. Al termine di ogni anno l'Associazione comunicherà al competente Settore della D.C. Politiche Sociali e Cultura della Salute ed alla Zona l'entità dell'eventuale avanzo di gestione, proponendone l'impiego per iniziative solidaristiche specificamente indicate, per migliorie agli immobili, per acquisizione di attrezzature o per accantonamenti in vista di future iniziative.


2. Il Tavolo Centrale e il Tavolo Zonale indicheranno delle linee di indirizzo per l’uso della disponibilità, favorendo la cooperazione tra i diversi Centri Socio Ricreativi Culturali al fine di programmare investimenti congiunti degli avanzi di gestione.


3. Ogni disavanzo derivante comunque dalla gestione economica della complessiva attività del Centro sarà a carico dell’Associazione


email iuniscuola@gmail.com


La Voce Dei Senior: SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI ...: IUniScuoLa                                                      COMUNICATO STAMPA IUniScuoLa Senior: DIRITTO   DEI CITTADINI   SOC...

giovedì 29 dicembre 2016

Notifica per pubblici proclami disposta dal Tribunale di Milano Sezione lavoro proc. 12691/2016 RGL – G.L. Dott.ssa Bertoli, udienza del 24.2.2017 ore 12,00

Parti: Frondella Patrizia c/ Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; USR Lombardia; USR Emilia Romagna, USR Campania.
Con ricorso ex art. 700 cpc la sig.ra Frondella Patrizia ha chiesto che fosse accertato il suo diritto all’assegnazione in altra sede tra quelle indicate secondo l’ordine di preferenza degli ambiti (in primis quelli della Regione Campania) e delle Province riportate nella proposta domanda di mobilità o comunque in quelli dell’ambito di immissione in ruolo.
Nella procedura sono coinvolti i possibili controinteressati, individuabili in tutti i docenti che nell’ambito della mobilità straordinaria nazionale 2016/17 hanno ottenuto, nella classe “Scuola primaria – posto comune” assegnazione di sede di insegnamento negli Ambiti della Regione Campania ovvero in quelli della Regione Lazio e Emilia Romagna con punteggio inferiore a 21
Maggiori informazioni sul presente giudizio sono reperibili sul sito internet istituzionale del MIUR e sul  sito internet istituzionale del Tribunale di Milano.
Lusciano, 21 dicembre 2016
Avv. Maddalena Carusone

USR Lombardia, nuovo portale sui procedimenti disciplinari

Il Dirigente scolastico ha l’onere di comunicare all’Ufficio Scolastico Regionale i procedimenti disciplinari attivati nei confronti del personale scolastico.
A questo fine l’U.s.r. per la Lombardia ha predisposto, nel portale dei monitoraggi, una sezione interamente dedicata alla raccolta di tali procedimenti.
In considerazione della natura particolarmente sensibile dei dati in questione, sono state create nuove utenze per ogni istituto scolastico, collegate agli indirizzi email istituzionali del dirigente scolastico, a cui saranno affidate in esclusiva le password.
I Dirigenti dovranno inserire i procedimenti disciplinari attivati dal 1° settembre 2016, provvedendo all’aggiornamento puntuale e tempestivo delle varie fasi dei medesimi, fino alla conclusione.
Di seguito le modalità di accesso:
1) collegarsi al sito www.formistruzione-lombardia.it;
2) per il primo accesso, il Dirigente Scolastico deve cliccare sul tool “Reset Password” inserendo nel campo “Nome utente”: DS-Codice Meccanografico della scuola in maiuscolo”(es. DS-MIICXXXXXX). In automatico il sistema invierà un link sulla email istituzionale personale del Dirigente Scolastico, link in cui sarà possibile inserire la password per accedere al sito www.formistruzione-lombardia.it;
3) per i successivi accessi, il Dirigente Scolastico, collegandosi al sito www.formistruzione-lombardia.it e cliccando su “Accesso” in alto a destra, dovrà inserire la user e la password di cui al punto 2), e potrà quindi accedere alla rilevazione “Procedimenti Disciplinari” presente nel menù a sinistra.
4) in caso di accesso al sito tramite il browser Internet Explorer, si prega di consultare la guida allegata a pag.1 (ACCESSO AL PORTALE FORMISTRUZIONE LOMBARDIA).
Tale adempimento si distingue e non esonera dall’onere di comunicare alla funzione pubblica ogni atto del procedimento disciplinare, entro 5 giorni dalla sua adozione.

lunedì 16 maggio 2016

Stato di agitazione - Sciopero silenzioso dei Senior





IUniScuoLa PENSIONATI



Via Olona,19
20123 MILANO


Telefono fisso 02 39810868-Telefono mobile 388 3642614




 
                COMUNICATO STAMPA

Stato di agitazione - Sciopero silenzioso


 


Lo IUniScuoLa Pensionati ha dichiarato lo stato di agitazione dei Senior soci  nei Centri Anziani convenzionati con il Comune di Milano.


La decisione è stata assunta a seguito segnalazioni al Coordinamento partecipanti Centri Anziani,da parte di cittadini ultracinquantacinquenni, della mancanza di informazione e rispetto DELLO STATUTO “ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE” e DELLA “CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MILANO


 


Il dettaglio dello sciopero silenzioso sarà pubblicato entro il 30 maggio 2016.


Ti potrebbe anche interessare:





La Voce Dei Senior: Stato di agitazione - Sciopero silenzioso dei Seni...:   IUniScuoLa PENSIONATI Via Olona,19 20123 MILANO Telefono fisso 02 39810868-Telefono mobile 388 3642614   email    mov...

martedì 8 marzo 2016

” CONIUGARE SICUREZZA E LIBERTÀ IN INTERNET

RICEVIAMO E VOLENTIERI DIFFONDIAMO
Convegno 16 aprile 2016
Istituto Tecnico Tecnologico
Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate
“ ETTORE MOLINARI “
” CONIUGARE SICUREZZA E LIBERTÀ IN INTERNET ”
sabato 16 aprile 2016 ore 8:30 – 13:30
Aula Magna “E. Molinari” v. Crescenzago, 110 Milano - 02 2820786
a cura di Mole - Associazione Ex Allievi Molinari e Dipartimento di Informatica e TC “E.Molinari”
ore 8:30
iscrizione dei partecipanti
ore 9:00
Saluto della prof.ssa Marzia Campioni - dirigente scolastica dell’istituto “E.Molinari”
ore 9:10
Introduzione della prof.ssa Piera Ceravolo – coordinatrice dipartimento Informatica e TC “E.Molinari”
ore 9:20
I diritti di libertà tra sorveglianza elettronica e segreti di Stato
prof. Giovanni Ziccardi
(cattedra di “Informatica Giuridica”,
Università degli Studi di Milano)
ore 10:00
Aspetti educativi nell'uso di internet
prof.ssa Stefania Garassini
(docente di Web Communication,
Università Cattolica di Milano)
ore 10:20
L’attività delIa Polizia Postale
a cura del Compartimento di Milano
ore 10:40
Dentro e fuori dalla rete:
quando l'identità è un gioco
prof. Matteo Cantamesse
(docente di Psicologia Sociale della Comunicazione Mediata,
Università Cattolica di Milano)
ore 11:00 Coffee Break
ore 11:10
L’attività dell’Associazione Nazionale Industrie Informatica Telecomunicazioni ed Elettronica di Consumo
dr. Francesco Giuffrè
(direttore ANITEC)
ore 11:30
Ripensare il futuro dei giovani attraverso la tecnologia
dr. Roberto Andreoli
(direttore di Technical Evangelism Microsoft)
dr. Marcello Marchetti
(Technical Evangelist Microsoft)
ore 12:10
Internet a tutte le età: ABC Digital,
i giovani insegnano il web agli over60
dr.ssa Paola Rossetti
(Sistema Formativo e Capitale Umano Assolombarda)
ore 12:30
Esperienza da alunna nei lab scolastici
tra sicurezza e libertà
Alida Caruso
(studentessa V A informatica “E.Molinari”)
ore 12:40
Interventi del pubblico
ore 13:00
Chiusura del convegno del dr. Roberto Cisini
(presidente di MOLE Associazione Ex Allievi ITT “E.Molinari” )




La Voce Dei Senior: ” CONIUGARE SICUREZZA E LIBERTÀ IN INTERNET: RICEVIAMO E VOLENTIERI DIFFONDIAMO Convegno 16 aprile 2016 Istituto Tecnico Tecnologico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate “...

lunedì 11 gennaio 2016

Congedo parentale a ore: domanda e istruzioni INPS

Istruzioni per la domanda online di congedo parentale a ore, esteso per tutti i dipendenti anche per il 2016: procedura INPS, calcolo, computo, indennizzo.

Dopo che il Jobs Act ha esteso a tutti i lavoratori dipendenti il congedo parentale a ore e dopo l’aggiornamento nello scorso luglio del sistema al fine di accogliere le richieste online, la circolare INPS n. 152/2015 ha fornito le istruzioni per fruire del congedo parentale su base oraria fino ai 12 anni del figlio, con retribuzione del 30% fino ai 6 anni. Il Dlgs 80/2015 ha infatti esteso tale diritto in costanza di rapporto di lavoro anche in mancanza di specifica previsione contrattuale, almeno per il 2016.
Durata
E’ possibile alternare e sommare le due formule di congedo, frazionato o giornaliero (utilizzando due diverse procedure online) ma la durata complessiva del congedo parentale resta tuttavia quella consueta, ossia sei mesi: la modalità oraria non modifica la durata del congedo parentale: restano invariati i limiti complessivi e individuali entro cui genitori dipendenti possono assentarsi dal lavoro.
Cumulabilità
Il congedo parentale su base oraria è cumulabile con permessi e riposi disciplinati da disposizioni diverse dal T.U., come ad esempio quelli della Legge 104, mentre non è cumulabile con i riposi giornalieri per allattamento ed i permessi orari per assistenza ai figli disabili.
 Notifica
“Il genitore ha l’onere di comunicare al datore di lavoro la fruizione del congedo parentale con due giorni di preavviso indicando l’inizio e la fine del periodo di congedo”.
Domanda online di congedo a ore
La domanda
La domanda di congedo a ore si presenta mediante specifica procedura telematica con PIN dispositivo, tra i servizi INPS (“Invio Domande di prestazioni a Sostegno del reddito” > “Maternità” > “Acquisizione domanda”). Ogni domanda di congedo a ore si riferisce ad un singolo mese solare. Se serve, quindi, bisogna presentare una domanda per ogni periodo che ricade in un diverso mese solare. Nella domanda il genitore specifica:
·         congedo richiesto in base a contrattazione o criterio generale;
·         numero di giornate  intere (somma delle mezze giornate);
·         periodo di inizio e fine (arco di tempo: il primo e l’ultimo per i giorni sparsi).
La domanda potrà essere acquisita anche tramite contact center integrato (numero verde 803164 gratuito da rete fissa o numero 06164164 da cellulare a pagamento) e patronati.
Quando si presenta una nuova domanda di congedo a ore, successiva alla prima, l’applicazione consente di scegliere tra due opzioni:
·         “replicare” l’intera domanda e modificarne solo le parti di interesse;
·         presentare una nuova domanda con un nuovo periodo di congedo all’interno della domanda replicata, senza ripercorrere le pagine relative ad altri dati.
Istanze 2016
L’unico rischio, per chi fa domanda già da gennaio, è che la procedura respinga la domanda in quanto non ancora aggiornata al 2016: mentre la scheda riepilogativa connessa alla procedura telematica esplicita la possibilità di fruizione del congedo a ore anche nel 2016 per effetto della Legge di Stabilità, l’introduzione all’istanza riporta ancora come date di esempio quelle 2015. Si attende pertanto una conferma da parte dell’INPS della piena operatività della procedura, tramite sito INPS e tramite pagina Facebook (INPS per la famiglia).
Calcolo ore
Quante ore si possono richiedere in una giornata? Se non ci sono indicazioni specifiche nel proprio contratto collettivo, il congedo parentale ad ore deve essere fruito per mezza giornata lavorativa. Tutte le casistiche sono indicate al punto 4 della circolare. In pratica, senza indicazione nel contratto collettivo, invece che di singole ore il congedo debba essere richiesto per il 50% del proprio orario di lavoro consueto.
“In assenza di contrattazione, la giornata di congedo parentale si determina prendendo a riferimento l’orario medio giornaliero del periodo di paga quadrisettimanale o mensile immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha inizio il congedo parentale (ossia lo stesso periodo preso a riferimento dal citato art. 23 per il calcolo dell’indennità). In assenza di ulteriori specificazioni di legge, per orario medio giornaliero si intende l’orario medio giornaliero contrattualmente previsto. In tale caso, il congedo orario è fruibile in misura pari alla metà di tale orario medio giornaliero”.
Esempi
Se si richiedono 4 mezze giornate, bisognerà indicare il numero di giornate intere, ossia 2. Se tali giorni sono scaglionati nel tempo (ma sempre nel’arco di un mese) bisognerà indicare come periodo quello rientrante tra il primo e l’ultimo giorno in cui si richiede il congedo frazionato.
1. In base alla contrattazione collettiva, una giornata di congedo parentale è equivalente a 6 ore – il genitore che intende fruire di congedo parentale per 2 giornate (pari a 12 ore di assenza dal lavoro) dal 14.09.2015 al 22.09.2015 dovrà indicare 2 giornate nel predetto arco temporale. La fruizione del congedo avverrà secondo le modalità indicate dalla contrattazione.
 2. Assenza di contrattazione collettiva – la giornata media lavorativa è pari ad 8 ore – il genitore intende fruire di 5 giorni di congedo parentale in modalità oraria, 2 nel mese di gennaio e 3 nel mese di febbraio – il genitore presenta la domanda per il mese di gennaio specificando n. 2 giornate e il periodo all’interno del mese solare in cui intende fruire del congedo a ore. Per il mese di febbraio, il genitore, a partire dalla domanda già presentata, attiva la funzione “Nuovo periodo” indicando per questo mese n. 3 giornate e il periodo all’interno del mese solare in cui intende fruire del congedo a ore.
Computo
Calcolo e indennizzo del congedo a ore avvengono comunque su base giornaliera (con la settimana corta restano esclusi i sabati e le domeniche. Il monte ore a cui va equiparata la giornata lavorativa è prevista dai contratti collettivi; diversamente si prede a l’orario medio giornaliero previsto dal contratto, per il periodo di paga quadrisettimanale o mensile precedente a quello dell congedo.